Cos’è e come si produce l'olio biologico

L’olio biologico è un tipo di olio prodotto secondo rigide norme di agricoltura biologica, che prevede l’uso di metodi di coltivazione naturali e sostenibili, senza l’utilizzo di pesticidi, fertilizzanti chimici o organismi geneticamente modificati (OGM). Questo tipo di olio è considerato più sano ed ecologicamente sostenibile rispetto all’olio tradizionale, in quanto promuove la biodiversità, la salute del suolo e il benessere degli animali.

La produzione dell’olio biologico inizia con la coltivazione di olivi in terreni certificati biologici, che sono stati coltivati senza l’uso di prodotti chimici per almeno tre anni. Durante la crescita degli olivi, vengono utilizzate pratiche di coltivazione biologica come la rotazione delle colture, l’uso di compost naturale e la gestione integrata delle infestanti e delle malattie. Inoltre, gli olivi vengono mantenuti in un ambiente equilibrato, senza l’utilizzo di pesticidi sintetici che potrebbero danneggiare l’ecosistema circostante.

Una volta che gli olivi sono cresciuti, vengono raccolti a mano o con l’ausilio di macchine meccaniche e portati al frantoio. Qui, le olive vengono lavate per rimuovere eventuali detriti,foglie o rami e poi tramite la meccanizzazione della spremitura si ottiene l’olio. La migliore spremitura avveniene a freddo, ossia senza l’uso di alte temperature o di processi chimici, per garantire la conservazione delle proprietà organolettiche e nutrizionali dell’olio.

L’olio biologico prodotto viene poi conservato in contenitori di acciaio inossidabile o vetro, al fine di preservarne la freschezza e la purezza. Durante tutto il processo di produzione, vengono rispettate rigorose norme di tracciabilità,certificazione biologica e igieniche, per garantire che l’olio sia effettivamente biologico e rispetti gli standard stabiliti dalle autorità competenti.

L’olio da agricoltura biologica offre numerosi vantaggi sia per la salute dell’individuo che per l’ambiente. Essendo prodotto senza l’utilizzo di pesticidi e prodotti chimici sintetici, è considerato più sano, privo di residui tossici e con un elevato contenuto di antiossidanti naturali. Inoltre, la produzione biologica promuove la biodiversità, preserva la fertilità del suolo e riduce l’inquinamento dell’acqua e dell’aria, contribuendo alla salvaguardia dell’ambiente.