Olio e Frodi

Falsificazione Olio di Oliva e Frodi

La frode sull’olio di oliva è un problema diffuso in Italia e in molti altri paesi produttori di olio di oliva. I meccanismi di falsificazione includono l’utilizzo di olio d’oliva lampante, che è un tipo di olio di oliva di bassa qualità utilizzato principalmente per scopi industriali e non destinato al consumo umano, importato dall’estero e poi miscelato con olio extravergine italiano. Questo viene fatto attraverso semplici tecniche termiche e fisiche per rimuovere gli odori e ridurre l’acidità dell’olio, in modo da mascherare la sua bassa qualità. Alcuni falsificatori utilizzano anche miscele di olio d’oliva lampante rettificato e olio di sansa rettificato, che è un sottoprodotto dell’estrazione dell’olio d’oliva, insieme a una piccola quantità di olio extravergine italiano, per creare un prodotto che viene venduto come olio extravergine italiano. Altri ancora utilizzano miscele a base di olio di nocciola, che ha una composizione chimica simile a quella dell’olio d’oliva, per sofisticare l’olio. Tuttavia, queste pratiche di falsificazione non sono legali. In molti paesi, tra cui l’Italia, esistono leggi che stabiliscono i requisiti di qualità dell’olio di oliva e che vietano la vendita di olio di oliva contraffatto o adulterato. Ad esempio, in Italia è vietato vendere olio di oliva con etichetta “extravergine” se non corrisponde ai requisiti stabiliti dalla legge italiana. Il problema principale è che spesso è difficile per i consumatori riconoscere e gustare un olio extravergine di oliva italiano autentico, a causa della mancanza di obbligo di indicare l’origine delle olive sull’etichetta. Questo consente ai falsificatori di “spacciare” come italiano oli di oliva di bassa qualità o addirittura oli importati da altri paesi come italiani. L’olio di oliva è considerato il re della dieta mediterranea e l’Italia è uno dei maggiori produttori e esportatori di questo prodotto pregiato. Tuttavia, a causa delle frodi e delle pratiche di falsificazione, sia i consumatori che i produttori italiani possono essere ingannati. È importante quindi essere consapevoli della qualità dell’olio di oliva che si acquista e cercare di sostenere produttori affidabili e di fiducia. lattina-olio-extra-vergine-biologico-1 tratto da www.frantoionline.it